Stampa 3D di organi umani? Si potrà ammirare a Ferrara

ferrara organi | Stampa 3D di organi umani? Si potrà ammirare a Ferrara

Molti di voi leggendo il titolo di questo articolo trasaliranno, con la sensazione di essersi persi qualcosa negli ultimi 10 anni. Tranquilizzatevi: non esiste ancora la stampante 3d in grado di clonare un uomo!

Il Corpo Svelato: una mostra che parte dalla ceroplastica settecentesca per arrivare alle riproduzioni anatomiche dell’era digitale.

Dal 20 Settembre all’11 Novembre 2016 si terrà a Ferrara la più importante mostra nel panorama museale di ceroplastiche e cere anatomiche risalenti al ‘700. L’ambiziosa mostra intitolata “Il corpo svelato” è stata organizzata dal Sistema Museale di Ateneo e curata dai Professori Silvano Capitani e Marco Bresadola dell’Università di Ferrara.

L’inestimabile contributo che le tecnologie di stampa 3D offrono oggi alle scienze naturali, mediche, anatomiche, si manifestano nella riproduzione a scopo scientifico, o didattico-illustrativo, di sezioni del corpo umano: che si tratti di una malformazione da studiare, di un feto umano scansionato, o di un modellino assemblabile per esercitazioni pre-operatorie.

Precedente articolo su TAC e stampa 3D.

La mostra illustra in modo approfondito l’evoluzione dell’insegnamento dell’anatomia sotto la spinta illuministica e la conseguente valorizzazione della professione delle ostetriche. Nel percorso sono esposti manufatti in cera e terracotta risalenti alla fine del ‘700, allestiti per offrire alle scuole di ostetricia e alle levatrici modelli didattici tridimensionali relativi alla gestazione e al parto, sia in condizioni normali che patologiche.

corpo svelato 3dital universita ferrara chiurgia evento manifestazione medicina stampa 3d tecnologia 01 | Stampa 3D di organi umani? Si potrà ammirare a Ferrara

L’esposizione si prefigge di mettere a paragone le diverse tecniche utilizzate e, nel contempo, di stimolare la riflessione sull’evoluzione degli strumenti impiegati nel corso del tempo per la conoscenza del corpo umano. 

Un excursus che lega il manufatto reale di fine Settecento al modello virtuale allestito con le odierne tecnologie 3D.

Parliamo in primis della stampa 3D. Proprio i vantaggi di questa tecnica: low-cost, rapida e accurata, hanno spinto l’Università di Ferrara a rivolgersi a 3DiTALY come testimonial della stampa 3D in ambito anatomico.

Una stampa 3D di organi umani, ma con scopo didattico.

In varie piccole talk il team di 3DiTALY Padova ha raccontato l’iter classico che si segue nel trasformare il risultato di una scansione DICOM (ossia una TAC) in un modello tridimensionale stampabile, sia in filamenti di polimeri, sia in resina fotosensibile.

Il percorso passa per software CAD utili a correggere imperfezioni, irregolarità, ed eliminare artefatti non desiderati venuti fuori dalla scansione.

Precedente articolo su TAC e stampa 3D.

Esistono poi banche dati online vastissime, dove molti modelli anatomici riprodotti nei minimi dettagli sono disponibili in free download. Una su tutte, Thinigverse. E infine, lo scultore-anatomico digitale degli anni 2000, l’equivalente del cero-plasticista del ‘700; lo Zbrush artist. Grazie a questo software di scultura organica l’artista-scultore può  realizzare modelli anatomici virtuali ma iper-realistici, anche su livelli (es. epidermide, scheletro, muscoli, arterie). Pixologic Zbrush si sposa perfettamente con la stampa 3d, che permette le realizzazione fisica delle opere anatomiche.

corpo svelato 3dital universita ferrara chiurgia evento manifestazione medicina stampa 3d tecnologia 03 | Stampa 3D di organi umani? Si potrà ammirare a Ferrara

Grazie a tutti questi tools, la stampa 3D ha fatto passi da gigante nel settore biomedicale e anatomico, venendo alla ribalta in casi di interesse mediatico internazionale.

La mostra “Il Corpo Svelato: Arte, Anatomia e Ostetricia nella Ceroplastica del ‘700”, patrocinata dal MiBACT, Regione Emilia Romagna e Comune di Ferrara, riunisce i modelli in ceroplastica del Museo Anatomico “G. Tumiati” dell’Università di Ferrara, i modelli in terracotta del Museo Anatomico “A. Scarpa” dell’Università di Modena e Reggio Emilia, le carte dell’Archivio Storico ed alcuni volumi del Fondo Antico dell’Ateneo ferrarese, della Biblioteca Comunale Ariostea e dell’Accademia delle Scienze.
La mostra sarà visitabile dal 20 Settembre 2016 all’11 Novembre 2016, Lunedì,  Sabato e Domenica, dalle 10.00 alle 18.00, Venerdì dalle 10.00 alle 17.00.
Sede dell’esposizione: Palazzo Turchi di Bagno, C.so Ercole I d’Este 32, Ferrara.

Sorgente: Stampa 3d di organi umani? La potrai ammirare a Ferrara. – News – 3DiTALY

Tag: