3D bioprinter: i tessuti umani biocompatibili

Il bioink non riesce a riprodurre ancora la struttura biologica “a mosaico” del tessuto umano — nel senso che è troppo evidente la manifattura del laboratorio: non ci sono impurità, non vi è la presenza di peli, ghiandole e tutti gli altri fattori che contribuirebbero a “decorare” la pelle umana vera.